INCONTRO RRSSAA DEL 15 FEBBRAIO

 

Si è tenuto ieri un incontro tra le RR.SS.AA. e Alitalia, su alcuni temi che erano stati oggetto di richiesta d’incontro da parte delle scriventi.

 

PROBLEMATICHE 777-300

Con l’ingresso in flotta di questa nuova macchina nel mese di dicembre, si sono da subito evidenziate alcune problematiche che i lavoratori avevano posto alla nostra attenzione.

In primo luogo per quanto riguarda la sicurezza, abbiamo fatto notare come alle porte 4, da foglio ripartizioni compiti, siano assegnati 3 aa/vv, nonostante l’aeromobile in quella sezione disponga soltanto di 2 strapuntini. Riteniamo dunque che questa dislocazione vada assolutamente rivista, al fine di garantire al meglio tutti gli aspetti della sicurezza.

Anche il servizio in Y/C risulta essere strutturato in maniera poco efficiente, e di conseguenza costringe gli aa/vv ad un inutile aumento dei carichi di lavoro, quando potrebbe invece essere disegnato seguendo criteri di maggiore logicità, adattandosi sia alla struttura dell’aeromobile che, lo ricordiamo, dispone di ben 3 stazioni galley per la sola classe economica, sia al numero di risorse impiegate.

Anche l’impiego di un solo AVR2 sempre nella classe Y/C risulta essere troppo gravoso. Sia sotto l’aspetto dell’enviroment, essendo appunto un aereo dove occorre sorvegliare ben 3 stazioni galleys con le relative strutture, e una relativa cabina con una capienza passeggeri supera le 350 unità oltre al coordinamento di 9 AA/VV.

 

Abbiamo chiesto nuovamente all’azienda la verbalizzazione della composizione equipaggi a 13 elementi su questa macchina. L’azienda si è resa disponibile a darci una comunicazione a breve.

 

Abbiamo evidenziato che l’impiego di 330 senza posti riposo su destinazioni di lungo raggio aumenta notevolmente la fatica operazionale su questa tratta.Di conseguenza si è chiesto all’azienda di sensibilizzare nuovamente p1 e cpt di adottare le misure adeguate e necessarie al fine di prevenire la fatica operazionale sui voli operati con questa tipologia di aeromobili.

 

Si è inoltre ribadita la necessità della composizione equipaggio a 9 elementi sul 330 e di attivare una procedura automatica per mettere in servizio il nono elemento su quelle direttrici in partenza con 777 e rientro 330 utilizzando gli aavv in must go, visto che al momento tale procedura risulta piuttosto macchinosa.

 

 

DIRETTRICE NRT

 

Dopo aver ribadito le problematiche inerenti il posizionamento della sistemazione alberghiera, l l’Azienda ha comunicato che nella turnazione di febbraio sulla base di Roma 4 coppie di avvicendamenti (con cadenza di una frequenza a settimana) sono state effettuate dall’ A-330 invece che dal B-777 a causa della manutenzione prevista dello stesso aeromobile. Per la stagione estiva la direttrice FCO-NRT verrà effettuata con B-777 con frequenza giornaliera. Riguardo la base di Milano Malpensa, con l’inizio dell’orario estivo, è previsto il passaggio per la MXP-NRT da 5 frequenze settimanali a 7.

 

 

SERVIZI DI BORDO

 

LUNGO RAGGIO

 

Viene confermato che non sono previste al momento modifiche all’erogazione dell’ attuale servizio commerciale di bordo e in aggiunta a quanto sopra esposto per il 777-300, abbiamo sottolineato come alcuni servizi come ad esempio quello degli aperitivi su alcune direttrici (vedi la SCL – FCO), risultano essere inutili se non proprio contrari alle esigenze della clientela, in quanto ritardano la distribuzione del pasto principale. Nel volo portato in esempio, con decollo alle 12.45, considerate anche le restrizioni che impongono di restare seduti per circa un’ora dopo il decollo, con l’effettuazione del servizio aperitivi, l’erogazione del pasto principale viene effettuata ormai nelle ore pomeridiane con logico disappunto della clientela.

 

MEDIO RAGGIO

 

L’obbligatorietà del passaggio con il sacco rifiuti a fine volo, come da recente mail pervenuta, ci impone ancora una volta delle riflessioni che abbiamo girato all’azienda invitandola a riconsiderare l’opportunità di questo servizio, che lascia spazio a più di qualche dubbio. In primis, l’aspetto della sicurezza, visto che, data la brevità della maggior parte dei voli di M/R, questo servizio coincide quasi sempre con la preparazione della cabina da parte degli assistenti di volo alla fase d’atterraggio. Fase che, come sappiamo comporta degli obblighi da parte degli aa/vv ad effettuare tutta una serie di controlli al fine di garantire la sicurezza dei passeggeri.

Inoltre essendo una tematica che inevitabilmente coincide con una serie di problematiche relative alla salute e alla sicurezza degli operatori stessi, (si pensi solo ad esempio alle certificazioni necessarie come l’HCCP) riteniamo che il tema andava quantomeno affrontato preventivamente con gli RR.LL.SS. Resta poi sempre valido anche l’aumento dei carichi di lavoro, che come previsto dalla legge, andrebbe preventivamente condiviso con le rappresentanze sindacali aziendali.

 

DIRITTO AL VOTO ELEZIONI POLITICHE 4.3.2018 – ASSEGNI FAMILIARI cd. ARRETRATI

 

A seguire, un cenno alla procedura elettorale per il personale in servizio ed al pagamento degli assegni familiari cd. ‘arretrati’. Circa la prima, l’azienda aspetta la pubblicazione della circolare Ministeriale per poter emettere la comunicazione dedicata. Per la seconda, la Società, informandoci che al momento da parte di INPS non si registrano novità di sorta, ha rinnovato comunque il massimo impegno per sollecitare l’ Istituto a risolvere la problematica.

 

INFOVOLI

 

Come già anticipato con precedente comunicazione, la funzionalità per verificare lo stato dei voli Alitalia è di nuovo disponibile su intranet.

 

Roma, 17 febbraio 2018

RR.SS.AA.

Personale Navigante di Cabina

FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, UGL TA, ANPAC, ANPAV