Home » Comunicati » Gestori Aeroportuali » SEA S.p.A. » Personale di Terra – Milano Malpensa – Comunicato ai lavoratori della sicurezza

Personale di Terra – Milano Malpensa – Comunicato ai lavoratori della sicurezza

Comunicato ai lavoratori

della Sicurezza

Il Progetto Porche!!!

A distanza di anni dal lancio del Progetto Porche, UGL rivendica una carenza strutturale del sistema stesso. Ad oggi riscontriamo difficoltà nel poter operare correttamente sulle postazioni in essere, in particolar modo nel recupero VASCHETTE, in effetti le NEW Vaschette risultano troppo pesanti e inefficienti, al tal punto che la mancanza di un sistema meccanizzato provoca il continuo recupero manuale da parte degli ADDETTI, incidendo negativamente sulla reale funzione della G.P.G. con possibili rischi derivanti alla salute.

La mancanza di correlazione tra l’immagine visiva XRAY e l’effettiva posizione dello stesso in particolar modo sul controllo generato da ALLARME dovrebbe comportare un automatismo di scarto del bagaglio in postazione remota con schermo di immagine dello stesso per migliorare l’efficienza e la qualità di controllo, riducendo i rischi di sicurezza.

Gli imbarchi del Terminal 1 risultano congestionati a causata della limitazione degli spazi, le troppe postazioni provocano difficoltà operative, avremmo immaginato almeno uno spazio per collocare dei WC uomini/donne per gli ADDETTI, facilitando così gli interventi di ripristino che avvengono quotidianamente. Ad oggi non capiamo per quale motivo si possa creare una nuova realtà lavorativa con progetti ormai obsoleti, investendo tempo e risorse economiche da RIPROGETTARE, noi vorremmo che l’azienda si avvalga di Progettisti che abbiano l’esperienza aeroportuale in modo tale da poter lavorare con funzionalità e regolarità, la nostra OSSERVAZIONE deriva dal confronto con altri nostri colleghi che operano con sistemi automatizzati ed efficienti presenti in altri scali.

UGL esprime un forte dubbio sulla efficacia del progetto attuale!!!

Malpensa, 04.02.2016

UGL T.A.