COMUNICATO UNITARIO

RAGGIUNTA L’INTESA CON TOSCANA AEROPORTI SUL NUOVO INTEGRATIVO

Dopo una vertenza di oltre un anno è stata raggiunta oggi l’intesa su un’ipotesi di nuovo accordo integrativo di Toscana Aeroporti e Toscana Aeroporti Handling, volta a superare la disdetta di tutti gli accordi integrativi in vigore su Firenze e su Pisa.

Elementi qualificanti dell’accordo sono:

– INCREMENTO del montante totale della voce ERCP (individuale e non assorbibile) ottenuto cumulando TUTTE le voci variabili della retribuzione, ridotto di una percentuale scesa al 10%.

– calcolo della voce ERCP come media dei migliori tre anni su gli ultimi 4, sterilizzando così tutte le penalizzazioni che sarebbero derivate dalle assenze per maternità, malattie lunghe, permessi 104 etc.
ESCLUSIONE da tale calcolo degli eventuali periodi a tempo determinato, evitando pesanti penalizzazioni dei lavoratori assunti recentemente.

-possibilità per il lavoratore di tutelare la propria voce individuale ERCP attraverso una conciliazione sindacale.

– introduzione di un Welfare Aziendale annuo di 320 euro a full time, spettante a TUTTO il personale a tempo indeterminato presente e futuro di TA e TAH.

– stabilizzazione a tempo indeterminato di 21 lavoratori compresi nei settori Area Movimento, Land Side e Air Side, con contatti di tipo Part-time misto estivo.

– consolidamento al mese di ottobre per 26 contratti a part-time verticale, in tutti i settori.

– definizione di una CLAUSOLA DI PRECEDENZA per i part-time verticali e misti sulle richiamate invernali, rispetto a nuove assunzioni a tempo determinato.

– impegno dell’azienda ad aprire nel 2019 un confronto con le OOSS per valutare gli spazi disponibili per nuovi consolidamenti invernali in relazione a traffico e bilancio TAH.

-definizione di una GRADUATORIA trasparente e permanente del bacino dei lavoratori a termine, dalla quale attingere per eventuali assunzioni stagionali e a tempo indeterminato.

-avvio del percorso per la definizione di REGOLE DI SITO, che tutelino l’occupazione e le condizioni di lavoro nel futuro contesto liberalizzato.

Questi sono alcuni degli elementi che abbiamo faticosamente inserito al fine di dare un senso complessivo e di prospettiva ad un accordo che dovrà tutelare i lavoratori nel prossimo futuro dell’handling liberalizzato. Pensiamo di aver interpretato al meglio le istanze e le esigenze dei lavoratori di Pisa.

Siamo consapevoli che molti temi rimangono ancora aperti e che molto ci sarà da lavorare, ma pensiamo che l’intesa che abbiamo raggiunto sia li miglior compromesso che si poteva ottenere in questa fase delicata.

Invitiamo tutti i lavoratori all’assemblea del …..
In preparazione del referendum del …

RSA FILT FIT UILT UGLTA