Comunicato stampa ugl trasporto aereo

Lettieri contro i lavoratori.

È nota ormai la leadership di Atitech nel settore manutenzione aerea. Il consolidamento di una azienda, troppe volte passa attraverso il sacrificio dei lavoratori.

Anni di cigs per dare la possibilità di abbassare i costi del personale e consentire il raggiungimento di un traguardo che doveva essere il riacwuisto del mercato delle manutenzioni aeree, trova oggi riscontri positivi, i lavoratori sono parte attiva di questo rilancio.

Il fatturato di Atitech in rialzo ha portato profitti a meridie proprietaria di mantenzioni aeronautiche, ed ai lavoratori soltanto briciole.

Adesso, con la motivazione di avere conferma di contratti con Etihad, nel frattempo diventata Azionista di Alitalia, si costringono i lavoratori ad effettuare turnazioni assurde con aumento di ore in più giornalere.
I lavoratori non hanno accettato questo accordo siglato con le oo.ss. cgil cisl e uil e lo hanno impugnato, avvalendosi dell’art.5 dell’Accordo interconfederale siglato tra oo.ss. e confindustria.

Si è arrivati ad un referendum indetto da UGL e USB secondo le prassi vigenti.

Referendum ostacolato in tutti i modi dell’azienda.
Il risultato, che è stato di ampio dissenso all’accordo vista la enorme platea di votanti (62% dei lavoratori), è stato non considerato da Atitech.
L’azienda, infatti, ritiene invalido lo stesso, fregandosene della volontà dei lavoratori espressa con uno strumento di massima democrazia.

Noi continuiamo nella nostra battaglia per fare rispettare i diritti legittimi dei lavoratori, arrivando a dare mandato ai legali.

Vogliamo evidenziare la perseveranza di una dirigenza che sbandiera proclami sul vanto di avere una azienda competitiva e ben strutturata, e poi puntualmente disattende tutte le prerogative per salvaguardare il salario e le condizioni lavorative in azienda.

Evidentemente, le parole, professate ai mass media , troppe volte non sono in linea con i fatti: tutto questo senza nessuna considerazione per chi ha veramente fatto sacrifici salariali e lavorativi per costruire il rilancio dell’azienda.

Segreteria reg. Uglta
Pasquale Lione