COMUNICATO STAMPA

TENSIONE SEMPRE PIU’ ALTA A MALPENSA

STOP AL DUMPING SOCIALE

STOP ALLA PRECARIZZAZIONE

DEVONO ARRIVARE RISPOSTE CERTE!

 

 

Il 5/11/2015 a Malpensa si è svolta una manifestazione molto importante! Lo scopo è quello di difendere gli scali milanesi da un processo di dumping sociale e di frammentazione dell’intera filiera delle attività di handling soprattutto a fronte dell’ingresso di un nuovo soggetto su Malpensa che si avvale dei servizi di una cooperativa per abbattere il costo del lavoro. Le Organizzazioni Sindacali hanno preso il preciso impegno con i lavoratori di proseguire le azioni di lotta e di sensibilizzazione delle istituzioni.

Abbiamo inviato le seguenti richieste di incontro: al Presidente di SEA S.p.A. Pietro Modiano, al direttore di ENAC MALPENSA Massimo Bitto, al Comune di Milano in qualità di maggior azionista del gestore aeroportuale (SEA S.p.A.) rispettivamente al Sindaco Giuliano Pisapia e al Presidente del Consiglio Comunale Basilio Rizzo, alla Regione Lombardia – IV Commissione, Assessorato al Lavoro e ai Trasporti, ad AGS Handling società alla quale sono state affidate le attività di handling di Ryanair.

La tensione sociale è sempre più alta, le Organizzazioni Sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, FLAI TS, UGL TA, USB LP, SIN.PA, CUBTRASPORTI proseguono nella loro azione organizzando per i tutti i lavoratori delle aziende di handling di Malpensa e di Linate e del gestore aeroportuale un’assemblea nella giornata del 19 novembre 2015 dalle 9.00 alle 10.30. Siamo pronti sin d’ora a convocare un’assemblea il 1 dicembre 2015 dalle ore 4.00 alle ore 7.00. Le assemblee avranno luogo nei posti di lavoro.

Non ci limiteremo ai momenti assembleari, stiamo proseguendo con le procedure di sciopero per dare seguito al mandato ricevuto dai lavoratori di effettuare un pacchetto di 48 ore di sciopero sugli scali milanesi.

 

 

SEGRETERIE REGIONALI/TERRITORIALI

FILT-CGIL FIT-CISL UILTRASPORTI UGL TA FLAI TS USB LP CUBTRASPORTI