Roma 30 maggio – “Rinnovata la parte generale del contratto nazionale del trasporto aereo, dopo 2 anni di ultrattività”. Lo riferisce UGL Trasporto Aereo sottolineando che “la parte generale contiene gli articoli riguardanti in particolare i diritti e le tutele per tutti i lavoratori di volo e di terra del trasporto aereo, compresi i controllori di volo”.
“E’ un passo importante quello fatto oggi – spiega UGL TA – in quanto, in un settore purtroppo destrutturato, rinnoviamo regole certe che dovranno garantire stabilità al settore e un riferimento minimo normativo e salariale per tutti i lavoratori di terra e di volo”.
“Il lavoro concluso oggi dopo mesi di trattative, riconferma il valore del CCNL di settore quale strumento regolatorio, e proseguirà rapidamente per la definizione delle sezioni specifiche che completeranno il contratto, rendendolo esigibile e cogente. Pertanto, rinnoviamo la richiesta urgente al Governo di una legislazione di sostegno per far sì che questo contratto sia applicato obbligatoriamente in tutto il settore per una corretta competizione sul mercato tra le imprese del Trasporto Aereo, che non potrà più avvenire a discapito dei lavoratori di terra e di volo”.