Accertamenti sanitari sostanze psicotrope

anche per gli Assistenti di Volo

 

I controlli sanitari sul personale sono previsti ed inseriti dal protocollo inserito nella normativa della Conferenza Unificata di cui al provvedimento del 30 ottobre 2007 ai sensi dell’articolo 8, comma 6 della legge 131/2003 in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza. La suddetta normativa è integrata da quella del Testo Unico in materia di Sicurezza 81/08 di cui all’art. 41 comma 4.

Nel corso della riunione del 9 febbraio u.s. ci è stato comunicato che ai sensi della suddetta normativa, anche per la categoria degli Assistenti di Volo si avvia la fase dello screening sanitario riferito all’accertamento dell’assenza nell’organismo, di sostanze psicotrope (ad esempio gli oppiacei, i cannabinoidi etc etc); nei prossimi mesi si procederà all’implementazione di tali accertamenti anche previo la verifica dell’assenza di tassi alcolemici non conformi.

Gli accertamenti avranno inizio dopo il dovuto confronto con gli RLS di Categoria, che avverrà a breve.

Dal punto di vista strettamente operativo, il suddetto controllo verrà effettuato a campione e sarà programmato al termine del volo previa comunicazione del Settore di appartenenza. Di norma nel corso dell’anno tutta la popolazione sarà interessata da almeno un evento di verifica.

La nostra Organizzazione Sindacale ha richiesto le seguenti tutele che comunque saranno dettagliatamente reiterate dal nostro RLS di riferimento.

La diffusione a tutto il PNC di un protocollo medico esplicativo contenente l’elenco delle sostanze vietate;
Il pieno rispetto dell’articolo 15 del CCNL parte generale del 3 agosto 2013 ovvero eventuale assegnazione di aspettativa per i casi ed i periodi inseriti nella disposizione contrattuale;
Il riconoscimento del periodo necessario allo svolgimento del suddetto controllo, come PSV giornaliero ai fini del riposo e della ripresa del servizio.
Ad ulteriore chiarimento procedurale, l’azienda ha dichiarato che coloro che assumono farmaci che potrebbero interferire nella suddetta verifica, sono tenuti a dichiararlo preventivamente al prelievo del liquidi biologico previa attestazione del relativo certificato medico.

La nostra Organizzazione Sindacale monitorerà così come per quanto già accade per il PNT, che tutto sia conforme e pienamente rispettoso dello standard procedurale.

Dipartimento Nazionale

PNC UGL TRASPORTO AEREO

Roma, 10 febbraio 2016